martedì 12 giugno 2007

il rigurgito anni ottanta

Ho cenato vicino ad un rigurgito degli anni Ottanta.
Seduto ad un tavolo di un ristorante alla moda nel quartiere alla moda, sono pronto a pagare il privilegio di cenare nell’epicentro della vita notturna e di godermi in prima fila la vetrina delle ambizioni mondane.
Dei quattro vicini di tavolo, il primo dichiara esplicitamente la sua estraneità al gioco delle pretese: aria da bravo ragazzo, fede all’anulare, pettinato con cattolica scriminatura a destra, veste una polo a righe.
Le due donne, in guerra con l’incalzare degli anni sui loro corpi, accolgono l’estate in propizi abiti bianchi; la prima sfoggia una pettinatura a schiaffo di fantozziana memoria che incornicia il viso largo e le labbra innaturali; la seconda offre un generoso decolleté.
A dirigere i giochi e a catalizzare gli sguardi, il rigurgito degli anni Ottanta, esemplare perfettamente conservato dell’Uomo Brillante anni Ottanta, stucchevole tanto iconograficamente perfetto.
Alto, dinoccolato, mollemente abbandonato sulle scomode sedie alla moda del ristorante alla moda, fasciato in un’abbronzatura accecante su inevitabile camicia bianca, capelli corti e ricci minati da incipiente calvizie. All’occorrenza dotato di vezzosi occhiali da vista con micro-montatura griffata, parla con ritmo cantilenante e strascicato, lasciando cadere perle della sua navigata esperienza mondana.
Affascinante la sua sfolgorante coerenza con un tempo ormai passato; triste la sua necessità di dover contare su una spalla umile e modesta.
L’amico ha forse un intero mondo alle sue spalle, una moglie e magari dei figli. Il rigurgito, no. E allora, che lo spettacolo continui, pur con una spalla di poco conto, pur con un pubblico femminile di fortuna.
Mi fa quasi tenerezza cogliere una vena di stanchezza e amarezza nelle pieghe dello spettacolo, la tangibile ineluttabilità del tempo ormai passato.

3 commenti:

gianferrante ha detto...

Uomo Brillante è una definizione troppo bella. A proposito, quale Berghinz sei? Ciao da Ranieri

gianferrante ha detto...

a proposito, sai che mi sono visto nell'"umile e modesto?"- ci rido sopra

berghinz ha detto...

il mio berghinz è puramente ipotetico...
ho visto quello che immagino essere il tuo agriturismo